Come salvare i documenti del PC con la regola del 3,2,1 in modo sicuro

Come salvare i documenti del PC con la regola del 3,2,1 in modo sicuro

Nella nostra attività di assistenza informatica, riceviamo decine di computer e notebook al giorno. Notiamo come la cultura informatica del salvare i documenti effettuando una copia di backup dei dati, sia in crescita tra i nostri clienti, tuttavia non è sufficiente a salvare i documenti in modo sicuro.

Analizzando i PC che ci arrivano in laboratorio evidenziamo come i clienti vengono facilmente colpiti da virus e malware a causa della navigazione su internet, sebbene siano convinti di non aver compiuto alcun passo falso, di non aver cliccato nulla di strano e di aver visto solo siti affidabili.

Non abbiamo alcun motivo di credere il contrario, infatti ci capitano molti casi in cui i computer vengono infetti da siti sicuri. Il peggio di questa storia sta nello scoprire che ci sono molti siti governativi e siti istituzionali infetti a loro insaputa. Sono siti che, caratterizzati da una manutenzione informatica pessima in alcuni casi inesistente, diventano malevoli e sospetti per gli antivirus.

Per questo motivo, oltre a consigliare di installare sempre un antivirus utile alla prevenzione, parliamo di come salvare i documenti del PC con la regola del 3,2,1 in modo sicuro.

La regola del 3,2,1

Questa regola si chiama così proprio per dare indicazione di quanto sia semplice attuarla. Chi salva i propri documenti nel proprio PC e non effettua altri salvataggi, non percepisce il pericolo e la frustazione creata dal non riuscire più ad accedervi.

Nell’hard disk ci sono i ricordi di una vita, documenti d’ufficio di particolare importanza, programmi installati che servono per lavorare. Come dicevamo prima, effettuare una sola copia di backup risulta insufficiente, perché la quasi totalità delle volte è fatta nell’hard disk stesso.

Non sempre si può tornare indietro con il PC mediante un punto di ripristino precedentemente creato. Allora ci viene in aiuto la regola del 3,2,1.

321-regola-backup-dati

Ecco cosa significa la regola del 3,2,1

Fare 3 copie di backup dei dati…

…in 2 tipi di dispositivi di memoria…

…in 1 posto diverso da dove sono gli originali.

In sostanza, seguendo questa regola è davvero difficile perdere dati importanti. Facendo 3 copie di salvataggio in un hard disk esterno e in un cd rom oppure in una usb pen drive e in un servizio di cloud (Google Drive, Dropobox…), salvandole anche in 1 posto differente dal nostro PC, è possibile evitare inutili sofferenze e imprecazioni dovute alla distrazione.

Semplice no?

LEGGI ANCHE:
Aggiornamento Windows XP (La Microsoft ha interrotto gli aggiornamenti da Aprile 2014)
CTB Locker: il virus del 2015 che ti chiede il riscatto per ripristinare i dati

Commenti

commenti

Pin It